Impronte di Schulz


Lui era diverso, 
vedeva in modo diverso
 e anche le sue scarpe lo erano.



(Bruno Schulz 1892-1942)


2 commenti:

  1. è un incanto questa immagine,il peso della presenza,il peso dell'assenza,impronte della memoria,come impronte imbrunite sulla neve,ricordi sciolti in poesia,le piccole cose che arricchiscono un cuore passano anche dalle più piccole impronte che senza sapere puoi lasciare in certe anime,che conservano nel proprio silenzio,senza sapere quanto i tuoi passi son per loro importanti,ai quali non vorrebbero mai rinunciare.
    Alan f.

    RispondiElimina
  2. Grazie Alan! Un piccolo omaggio ad un uomo scomparso troppo presto per la crudeltà di ideali totalitari. Forse il mondo, durante quell'epoca storica, non era ancora pronto ad accogliere la grandezza di Schulz...

    RispondiElimina